Scommesse virtuali: trucchi per scoprire la truffa

In un decreto del febbraio 2013, sono state stabilite le qualifiche che dovranno essere garantite da tutti i sistemi di gioco virtuale per scommesse virtuali in Italia. E’ importante conoscerli nel dettaglio, perché l‘assenza di uno di questi requisiti indica il chiaro rischio di effettuare una scommessa virtuale su una piattaforma illegalle. Se giochi su una piattaforma illegale, lo fai a tuo rischio e pericolo: non possono essere attivati i servizi di protezione del consumatore! Ecco un paio di trucchi per distinguere un centro scommesse clandestino da uno legale.

  1. Prendendo esempio dalla lunga esperienza nel settore del mondo anglosassone, lo Stato ha stabilito che tutte le piattaforme dovranno garantire la visualizzazione dell’evento virtuale (esempi di gare virtuali di cani e di cavalli). Questo significa che se dopo aver scommesso non stai visualizzando un video della corsa virtuale, la scommessa sta avvenendo al di fuori della legalità: si può trattare del video di qualsiasi tipo di virtual race: una corsa di cavalli virtuale, una corsa di cani virtuale; si potrebbe trattare di una gara di ciclismo, di automobilismo (Formula1) o di ciclismo; ma anche di un match, come una partita di tennis o una partita di calcio. L’importante è vederla svolgersi davanti ai vostri occhi!
  2. Per quanto riguarda le scommesse nel virtual racing: le quote oggetto di scommessa devono essere visualizzate per almeno 90 secondi prima della chiusura dell’accettazione del gioco sull’evento virtuale (che solitamente avviene all’inizio dell’evento). L’esito vincente sarà generato in tempo reale e dovrà essere visualizzato per almeno un minuto dopo la conclusione dell’evento (solitamente i risultati restano sul sito molto più a lungo). Se quindi ti accorgi che le scommesse sono troppo veloci, con visualizzazioni di quote e risultati troppo veloce, fai molta attenzione: potrebbe trattarsi di una truffa!

Per saperne di più, scarica il decreto col regolamento.

Corse di cani virtuali


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>